“UE e neutralità climatica, ecco quanto inquinano Strasburgo e Bruxelles”

(red. 16 nov)  L’Eurodeputato Danilo Oscar Lancini (Lega) interviene commentando uno studio commissionato dalla Commissione Ambiente del Parlamento Europeo sulle emissioni generate dalle attività dell’europarlamento.

«In molti – spiega Lancini – nelle istituzioni europee tuonano sulla necessità di raggiungere al più presto la neutralità climatica, mentre l’europarlamento propone addirittura un taglio del 60% delle emissioni entro il 2030, imponendo di fatto interventi molto onerosi a Stati, imprese e cittadini.
Ma a Bruxelles sembrano dimenticare le emissioni generate dalla doppia sede del Parlamento Europeo, con le attività dell’organizzazione ed i relativi spostamenti dello staff e degli esponenti istituzionali: uno studio discusso oggi in Commissione Ambiente le quantifica in ben 110.570 tonnellate di CO2-eq all’anno.  Un tema che chi propone il “Green New Deal” non può tentare di nascondere sotto il tappeto o pensare di risolvere finanziando solo qualche mini-progetto di compensazione in Africa.

La doppia sede Strasburgo-Bruxelles, oltre a rappresentare un costo notevole come ha certificato la Corte dei Conti UE, è un evidente segnale di scarsa credibilità nell’affrontare i temi dell’ambiente e della transizione verde. Se l’Unione Europea – conclude Lancini – vuole essere coerente con i principi che proclama, intervenga innanzitutto su un problema che la riguarda direttamente!»

Iscriviti alla mia Newsletter

    Danilo Oscar Lancini
    ID - Identity and Democracy
    Lega

    Rimani aggiornato

    Iscriviti alla Newsletter

    Inserisci qui di seguito i tuoi dati per iscriverti alla mia Newsletter